lunedì, ottobre 22, 2007

Il tizio che perdeva i treni











Perchè si perde un treno?
Perchè non l'hai fatta la valigia.
Perchè ci si sveglia tardi.
Perchè si pensa di potercela fare all'ultimo momento.
Perchè quasi quasi prendo l'autobus.
Perchè parto domani.
Perchè c'era un "bip" di traffico.
Perchè ha aspettato tutti tranne te.
Perchè non hai la prenotazione (ma che "bip" ne sapevi
che proprio con quel treno volevi partire!!).
Perchè appunto, è già tutto occupato.
Perchè se fossi salito alla fermata prima...
ma chi li conosce gli orari di tutte le stazioni?
Perchè dove "bip" ti porta? Non è là che vuoi andare.
Perchè a volte, lo so che sembra idiota, ma il treno
ti fa un pò paura.
Perchè alla fine dov'è che devi andare poi? Quasi quasi
te ne stai a casa.
Perchè il treno perfetto non esiste:
lo vorresti tutto bianco, pulito, silenzioso con un
pò di ciuff ciuff, con gli scompartimenti da Espressi,
la velocità da AV, la compagnia dei passeggeri
da Intercity, il bagno di casa tua, la colazione ed
il giornale da EuroStar prima classe, il controllore
bionda-sorriso-e-tette-grandi e soprattutto un prezzo e
uno spirito da Interregionale.
E se fosse il prossimo a passare?
Meglio tenerla pronta, questa "bip" di valigia.


4 commenti:

Anonimo ha detto... @ 22 ottobre 2007 11:38

"il tizio" deve continuare a credere che non tutti i treni sono uguali non tutte le stazioni sono belle e che fondamentale sempre e comunque è "viaggiare" ...

Sara ha detto... @ 22 ottobre 2007 23:20

perchè si perde un treno..?
per mille ragioni..
..ma volte lo si lascia semplicemente andare..
..e se è così non era quello giusto...di solito si corre dietro quelli che non vogliamo perdere..
..qualcuno,ogni tanto, ripassa..
..qualcuno non è mai partito..
..qualcuno sta ancora aspettando.

alice ha detto... @ 23 ottobre 2007 18:32

nella vita (credo), bisogna sempre salire sul treno, poi dove porterà lo dirà il tempo!

By ha detto... @ 23 ottobre 2007 19:56

Volevo ringraziare Alice, perchè è la prima persona che non conosco che scrive sul mio blog... vuol dire che sta crescendo, vuol dire che la voglia di comunicare varca i confini abituali e segue strade indipendenti. Benvenuta Alice.