venerdì, novembre 27, 2009

Teardrop



Play.
Nessuna domanda.
Solo occhi che leggono attraverso gli occhi,
un diapason che traduce le vibrazioni dietro alle parole,
una tela di attesa e sensazioni che ricamano la mappa dei desideri,
cristalli di rugiada duri e fragili come la realtà.

Ricerca continua di un respiro che non c'è,
un odore che sappia calmare,
un calore che bruci da dentro e che scaldi da fuori.

Lacrime di un sogno alimentato del desiderio,
prigioniere di un'idea fine a se stessa,
rafforzate da un presente che dà respiro e che purtroppo non lo toglie.

Siedo sul bordo di un lago troppo calmo per poterci capire qualcosa
e troppo agitato per poterci navigare.
Essere liberi di emozionarsi o è la ricerca di un'emozione che rende liberi?

Osservo e smetto di cercare, cammino senza più voltare la testa,
tutto mi scorre avanti, sarà solo un brivido a scuotermi dal torpore
di questo lungo viaggio alla ricerca di un tesoro di cui, ancora, non conosco il valore.

Cristalli di idee ed emozioni.
Lacrime di cristallo forgiate nel fuoco...
nella consapevolezza di quello che sono
e che, diamine, ancora non sono.

11 commenti:

marco ha detto... @ 28 novembre 2009 19:29

...uno dei pezzi piu belli della musica...si puo solo restare in silenzio e goderselo...fasi della metamorfosi...mai smettere di cercare e di vivere...

Bk ha detto... @ 29 novembre 2009 00:09

@Marco: mai mai...

Marlene ha detto... @ 29 novembre 2009 22:49

...bello da ascoltare e ri-ascoltare...

Baol ha detto... @ 29 novembre 2009 23:29

ti regalo questa versione:

http://www.youtube.com/watch?v=rjT86g9gTKk

Bk ha detto... @ 30 novembre 2009 08:26

@Marlene: a loop continuo come nella colonna sonora di un film...
@Baol: vado subito a sentirla!

desaparecida ha detto... @ 30 novembre 2009 18:53

Nei laghi non si naviga,per questo hai scelto il mare per potere andare oltre e oltre e oltre dove nn sai ma vorresti sapere..

Nei laghi ci si specchia,ecco perchè talvolta inquietano...
perchè ti fanno vedere in uno specchio capovolto quello che hai accanto e nn sempre sai...

un bacio

Angel ha detto... @ 30 novembre 2009 23:35

Dove stai cercando?
Hai tutto molto vicino, rivolgi gli occhi altrove.
Le emozioni sono uno specchio di cio' che e' gia' dentro di te.
Ma non mi stanchero' mai di dirlo, non dobbiamo indentificarci con loro.
Osservarle, e poi piano piano vedere da dove nascono.
Un abbraccio
Splendido pezzo!

Bk ha detto... @ 1 dicembre 2009 08:34

@Desa: mi stupisci sempre... un bacio enorme, Desù...
@Angel: Osservo, osservo... l'ho imparato anche io... un abbraccio

marlene ha detto... @ 2 dicembre 2009 17:47

grandi Massive Attack!
p.s. oddio c'è una mia omonima non confondermi !! ;P

Bk ha detto... @ 2 dicembre 2009 17:49

@MarleneDallaLombardia: così non ti confondo... ihihih

Baol ha detto... @ 5 dicembre 2009 00:06

Piaciuta la versione?