giovedì, ottobre 22, 2009

La sera, un film, io e i lieto fine



Mi commuovo sempre all'ultima scena di "Chiedimi se sono felice"...
Conosco tutte le scene a memoria...
la capata di Aldo alla fidanzata, il "bella fresca" di Giovanni mentre beve la Coca Cola, "Acqua cassata a garganella"... la teoria del piano inclinato e la scena del vino che cola dalla bottiglia capovolta... sono uno spasso...
Ma la scena finale... quando Giovanni e Giacomo tornano con gli arancini di zio Totò...
e la camera da letto di Aldo sparisce per divenire un teatro... bè gente... mi fa sempre emozionare.
Amicizia, poesia, umorismo e speranza... sono fuse in fotogrammi che parlano da soli.
Mi sono sempre piaciuti i lieto fine, soprattutto quando non finiscono in uno stupido applauso o in un saluto militare come in quegli idioti film americani.
Mi piace pensare che in fondo a questo caffè girato male (e che qualcuno chiama vita...)
"se pote truà ... finalmente... nu poc 'e zuccher".

16 commenti:

Angel ha detto... @ 23 ottobre 2009 00:48

Mio nonno soleva dire "la vita è già amara, u cafè vivemulu duci"
Il caffè beviamolo dolce.

E io non lo so sai, non lo so proprio, se è davvero così amara o se siamo noi che non sappiamo più sentire il sapore dello zucchero.

Non si deve cambiare questa vita, si deve cambiare noi, da dentro. Partendo dalle nostre costellazioni familiari che ci tramandano gli stessi drammi da una vita. o anche da più di una.

Li amo anche io gli happyending, tanto e forse ogni storia finisce bene. nella maniera migliore in cui può finire.

marco ha detto... @ 23 ottobre 2009 11:36

...come un caffè...corretto...con humour...con utopia...caldo caldissimo...freddo freddissimo...bbbbrrrrrrr....calcio di rigore...gol...gol...gol...

marco ha detto... @ 23 ottobre 2009 11:39

...non ce la facevo a nn dirla...a parte tutto...è bella cosi...a volte l'amaro serve a rendere ancor piu dolce le cose belle che ci accadono...come in un teatro...il lieto finale lo scegliamo sempre noi!!!...chiedimi se sono felice?...si lo sono!

Franz ha detto... @ 23 ottobre 2009 12:37

Hai ragione, è bello ogni tanto pensare che esiste un lieto fine e viverlo fino in fondo!

Guernica ha detto... @ 23 ottobre 2009 14:22

Carino il film!
L'ho visto tempo fa.E i lieto fine non guastano, almeno nella fiction...

JLù ha detto... @ 25 ottobre 2009 09:50

Anche a me piace tanto questo film. Quante volte ho desiderato che qualcuno facesse qualcosa di così meravigliosamente bello per amicizia. Ma non mi è mai successo. Nessuno mi ha mai aiutato e tante persone le o perse per strada.
sigh!

Bk ha detto... @ 25 ottobre 2009 10:42

@Angel: forse bisogna imparare a desiderarlo sul serio il lieto fine. Un bacio Bk
@Marco: sono così contento per te fratellino, che non hai idea...
@Franz: sperando che il lieto fine, coincida con un nuovo meraviglioso inizio...
@Guernica: perchè nella real life?
@JLù: anche loro alla fine... sono solo in quattro o cinque. Magari occorre solo avere un po' di pazienza e attirarli a se questi amici, con un atteggiamento positivo e dando tanto senza pretendere mai.

marco ha detto... @ 25 ottobre 2009 11:27

A JLù e chiunque voglia leggere:...mi viene istintivo ricordare una canzone ...."good friends we have, good friends we lost...along the way! But in this great future you don t forget your past...so dry your tears...I said...no womano no cry"....

Bk ha detto... @ 25 ottobre 2009 11:39

@MArco: faceva più o meno così? http://www.youtube.com/watch?v=4u2GpQzEu3Y

Viola ha detto... @ 26 ottobre 2009 18:59

Grazie degli 8 minuti di spensieratezza ed emozione....GRAZIE!!

Baol ha detto... @ 26 ottobre 2009 23:10

Beh...anche lì c'è di mezzo il Cyrano, significherà qualcosa, no?

;)

Bk ha detto... @ 27 ottobre 2009 09:43

@Viola: e di che? :-) proprio bella questa parte del film vero?
@Baol: il Cyrano c'entra sempre... e "quando tocca, tocca"

Anonimo ha detto... @ 28 ottobre 2009 15:58

@Bk e Angel: la vita è nel caffè, amaro o dolce è solo una questione di prospettiva. C'è chi apprezza il dolce e chi l'amaro: per qualcuno il dolce rappresenta la propria realizzazione; per altri è l'amaro. Hellinger (se è a lui che ti riferivi, Angel) in questo può molto. Nel senso di acquisire consapevolezza. Belli i vostri blog.
Y

radha ha detto... @ 28 ottobre 2009 16:12

è bello essere se stessi un lieto finale...per sè, gli altri, il mondo...

Guernica ha detto... @ 29 ottobre 2009 16:55

Off topic...vanno bene ora gli occhi?;)

Guernica ha detto... @ 29 ottobre 2009 16:56

Nella realtà i lieto fine sono ... rari (?)...:)