sabato, luglio 25, 2009

Una freccia verso il cielo


Si lo so...
a quest'ora dovrei essere a nanna... in fondo sono quasi le quattro.
Ma stasera non riesco proprio a dormire.
Penso e sento. Sento e penso.
C'è qualcosa che non riesco a far andar via...
come un tarlo nel cervello, come una spina nel cuore,
come un soffio costante nell'animo.



Quante possibilità ci sono di centrare una piuma lasciata cadere
dalle stelle scoccando una sola freccia?
Respiro a fondo e chiudo gli occhi.
Sento tra le dita il calore... di quello che ero,
avve
rto la tensione di quello che sono e... non sono,
cristallizzo in un'idea senza limiti... quello che potrò diventare.
Alzo il tiro, apro gli occhi, mollo il respiro e scocco la mia freccia verso il cielo.

Il sibilo che si sente... è il suono di quello che sono.
Nessun altro bersaglio possibile.
Solo una piuma tra le stelle.




13 commenti:

calendula ha detto... @ 25 luglio 2009 21:55

leggero e volatile.. deve essere una bella sensazione essere una piuma tra le stelle... da molti anni ormai mi trovo ad invidiare gli uccelli... gabbiani in testa...

Guernica ha detto... @ 26 luglio 2009 12:50

Anche tu insonne???

Essere una piuma sarebbe bello, però solo per un po'...
Poi ci si annoia!Non credi?

Un bacio, buona domenica!!

Bk ha detto... @ 26 luglio 2009 12:52

@Calendula: sarebbe bello volare... si proprio bello.
@Guernica: capita...
e cmq la piuma non sono io... ma solo il sogno di qualcosa che non c'è.

Antonia ha detto... @ 27 luglio 2009 07:33

Una piuma tra le stelle.

Mi piace.

Ti leggo sempre,anche quando non ti commento.E non posso fare a meno di pensare che questo sia,per te,un periodo di transizione,di trasformazione.Neppure troppo facile,per la verità.Il passaggio lento e necessario tra ciò che eri,ciò che sei e ciò che stai diventando o vorresti diventare.

Si tratta di un lavoro faticoso,che richiede sensibilità ed intelligenza in quantità industriali.Anche una buona dose di resistenza al dolore,credo.Ma,francamente,non credo proprio che queste cose ti facciano difetto.

Ce la farai.Ne sono certa.


Un sorriso.Antonia.

Franz ha detto... @ 27 luglio 2009 10:34

Spero che tu abbia colpito la piuma e che questa notte il sonno ti accolga nel suo caldo abbraccio.
Un bacio

desa ha detto... @ 27 luglio 2009 11:15

sai talvolta i tiri sono talmenti perfetti,da nn avere + importanza se centrino o meno il bersaglio-piuma.....
sono tiri perfetti semplicemente.
ti bacio

Anonimo ha detto... @ 27 luglio 2009 17:20

nè sentirsi una piuma...ne invidiare gli uccelli...ne sentirsi perfetti............ne colpire la piuma....l importante è scoccarla la freccia....il resto?....non importa....tutti possiamo volare....ma nn tutti capiranno....mi manchi fratellino...marco

Bk ha detto... @ 28 luglio 2009 08:51

@Antonia: sempre attenta a sensibile... un bacio.
@Franz: è una freccia scoccata a lunga gittata... chissà come e quando colpirà. L'importante è aver focalizzato freccia e piuma. Il resto verrà da se.
@Desa: me lo avevi già detto... ma leggerti fa sempre strano... ;-)
@Marco: anche tu mi manchi.

FRA...le Nuvole! ha detto... @ 28 luglio 2009 14:26

mi piace quello che scrivi...
un'idea senza limiti...quello che potrai diventare. :)

desaparecida ha detto... @ 30 luglio 2009 11:54

:)

*Vale ha detto... @ 5 agosto 2009 20:45

anche se la notte è trascorsa insonne, belle riflessioni :)

Baol ha detto... @ 8 agosto 2009 11:55

Ciao :)

Franz ha detto... @ 11 agosto 2009 15:18

Ti stai crogiolando al sole?
Buone vacanze e quando vuoi passa da me a ritirare un premio!
Bacioni