mercoledì, maggio 13, 2009

Col mare negli occhi











Corro stasera... già da un po'...
luca è poco più dietro che cerca di
recuperare... sorrido e faccio un respiro più profondo
degli altri, allargo lo sguardo e mi godo il MIO lungomare.
Una falcata dopo l'altra guardo la luce che se ne va
e penso a quant'è bella questa città quando si accende di mille luci
mentre il sole le muore dietro...
Respiro il vento che dal mare viene e che di mare sa.
Ascolto i suoni dei clacson, il rumore del mare, le voci della gente
che incrocio veloce... non ho neanche bisogno dell'mp3 stasera...
tutto risuona armonico e ritmico.
Non vorrei smettere mai di correre, come la puntina di un vecchio
stereo a 33 giri... vorrei suonasse sempre tutto così nella mia testa.
Ripenso alle ultime settimane, alle delusioni, alle cose capite,
a quello che io sono e alle tante cose che mi frullano nella testa...
Ma sinceramente... stasera non me ne frega niente.
Mi perdo nel mio respiro e nella magia di quello che mi circonda
e mi lascio andare...
con un po' di caldo dentro e col mare negli occhi.



12 commenti:

Antonia ha detto... @ 13 maggio 2009 09:44

Sono quei momenti che non ti aspetti,che non erano previsti,che non credevi avrebbero potuto ripetersi ... momenti in cui tutto sembra aromonico,equilibrato,giusto,sano.Momenti in cui ci si sente in pace con se stessi e con tutto il Mondo intorno.

Un sorriso.Antonia.

Prisma "TBFKA MusEum" ha detto... @ 13 maggio 2009 11:37

Posso capire la sensazione che descrivi... Sono momenti unici, di pura armonia con il nostro corpo e la nostra mente. Non potrei mai farne a meno.
Per quanto fugaci, questi attimi mi restano scolpiti dentro anche a distanza di anni...

Bk ha detto... @ 13 maggio 2009 12:15

@Antonia: momenti in cui accetti te stesso e basta...
@Museum: anche tu corri?

Guernica ha detto... @ 13 maggio 2009 16:27

Il mare è curativo, ne so qualcosa!;)
L'aria del mare rende più liberi, il sale guarisce le ferite...poi se corri più veloce ancora vedrai com'è semplice, a volte, superare le delusioni e lasciarle indietro sole con loro stesse!

Prisma "TBFKA MusEum" ha detto... @ 13 maggio 2009 18:27

No, in realtà non corro mai. Ma anche camminando a passo sostenuto riesco a sentirmi in armonia, talvolta.

Bk ha detto... @ 13 maggio 2009 18:55

@Guernica: quanto bell'entusiasmo... sei felice eh? ;-)
@Museum: ma questa passeggiatrice armonica ce l'ha un nome o devo sempre chiamarti Museum??

Franz ha detto... @ 16 maggio 2009 11:11

La foto ispira un senso di pace indescrivibile.
Hai ragione, il TUO mare è proprio bello...

calendula / trattalia ha detto... @ 16 maggio 2009 15:53

bellissimo post... io adoro andare in bicicletta in un paesino vicino al mare... sei in mezzo al verde e di colpo davanti il blu... è bellissimo... per rispondere alla tua domanda... ho 2 bilance... il mio ragazzo sta seguendo una dieta... in cui è tutto pesato al millesimo... quindi quella normale che avevamo gia non andva bene. ne abbiamo acquistato una digitale.....che rottura........

Anonimo ha detto... @ 16 maggio 2009 18:08

io mi sento in armonia con me stesso quando libero la mia mente, quando libero il mio corpo... Anche due volte al giorno.

Spippy ha detto... @ 17 maggio 2009 15:56

Leggendo questo post è stato come correrti accanto.. ti sei accorto di me, vero?

Un bacio.

LAURA ha detto... @ 17 maggio 2009 16:25

Non riesco a correre con la musica, ho bisogno di ascoltare il rumore del silenzio. Qui purtroppo non ho il mare, ma adoro correre lungo il lago o nel bosco. Deve essere però il più lontano possibile dai rumori della città.

desuccia ha detto... @ 18 maggio 2009 00:40

vorrei essere a mare in questo momento.....
e pure avere la forza di correre e non pensare!

un baciotto mio caro :*