domenica, settembre 28, 2008

Furtunato











E' sabato mattina e giro per il mercato...
Ah, dimenticavo, se volete esserci pure voi
fate clic sul play sotto al post e creiamo
un pò di atmosfera...
Dicevo...
Stamattina vengo qui alla Pignasecca non per comprare
qualcosa, ma per sentire l'anima della città.
Questa città dicono in molti di conoscerla, e chi viene
da fuori pensa che avere visto Piazza del Plebiscito,
Via Roma, Il maschio Angioino e Castel dell'Ovo sia sufficiente.
Qualcuno più ardito viene a casa mia, ai Decumani, e girando per
i vicoli sente già più sua la città.
Ma gli manca qualcosa.
Io quando vado in una città nuova, DEVO conoscere i suoi mercati.
Vedere Palermo senza aver visto Ballarò non sarebbe stata la
stessa identica cosa. La Montagnola o i mercati dietro Piazza Maggiore
parlano invece di una certa Bologna.
Se ad Ercolano non sei stato a Resina e hai visto solo gli scavi
che ne sai della città?

Cammino spesso per la Pignasecca, per i mercati di porta Nolana
o per il Borgo di S.Antonio a Napoli... tengo occhi, naso, pelle
e anima aperti... e mi sento la città addosso.
E' come se respirasse, è come se sentissi il cuore di Napoli
battere dentro di me e assieme a me.

I negozi dei mercati si allargano al mattino come petali di un fiore,
le bancarelle vengono l'uno verso l'altra e lasciano per strada giusto lo
spazio per una indistinta scia di viandanti, compratori, curiosi, motorini,
massaie, venditori di sigarette, ragazzini che crea un ingorgo assurdo
e coerente. Voci, odori, rumori, colori e mille sguardi si susseguono
in un turbinio incessante fino al tramonto.

Qui la città pulsa, vive, compra, si esprime.
Nei mercati capisci la gente come parla, come si comporta, quali sono
le sue priorità e le sue regole. Quello che adora, quello che mangia,
quello che vende e quello che conserva. Conosci il vero prezzo delle
cose e il vero volto di chi questa città la abita, la vive, la fa.

Sto per andare via, mi giro sorrido e mi scoppia da vivere.

18 commenti:

Federica ha detto... @ 28 settembre 2008 01:47

allora quando verrai a torino se non ci sei ancora stato non potrai perderti il mercato di porta palazzo!!
è il mercato scoperto più grande d'europa!

Inenarrabile ha detto... @ 28 settembre 2008 02:01

Nella mia città c' è un mercato molto grande, vengono da noi, ambulanti di tutta la Scilia, se ti capita di passare dalle mie parti di Martedì non puoi assolutamente perderlo.

:))

desaparecida ha detto... @ 28 settembre 2008 08:49

Anche io ieri appena arrivata a palermo mi sono precipitata al mercato...così x riavere un po’ le coordinate di me dopo giorni!

Il Capo lo adoro!
Vi si rifugiarono i musulmani durante la dominazione normanna...e mi piace pensare (ogni volta che ne varco la soglia) di entrare in un mercato arabo...con odori sapori e colori che istantaneamente mi mettono di buon umore!
Le tende di un lato e dell’altro della strada si toccano creando un altro “posto” rispetto alla città...e le lampade sono sempre accese
...Mi sa che più tardi ci ripasso...va... :)


.

Dressel1 ha detto... @ 28 settembre 2008 11:57

anche a me piace vivere roma in questo modo...

Bk ha detto... @ 28 settembre 2008 12:02

@Federica: ok allora quando passerò di lì mi farai da guida.
@Inenarrabile: il martedì... segnato!
@Desa: sembrano altri mondi eh? sono l'anima delle città i mercati...
@Dressel: mi mancano i mercati di roma... la prox volta.

Sara ha detto... @ 28 settembre 2008 15:50

ah che allegria questa musica! mi sa che ci devo venire davvero a Napoli...:-)

JLù ha detto... @ 28 settembre 2008 17:23

Maronna è quant'è bellella sta canzone!
JLù...nostalgica...

Maraptica ha detto... @ 28 settembre 2008 18:05

...Porta Portese...
cosa avrai di più...
vado avanti a gomitate
tra la gente che si affolla
le patacche che ti ammolla quello là
ci ha di tutto pezzi d'auto
spade antiche quadri falsi
e la foto nuda di Brigitte Bardot...

...l'anima di ogni città...

Eleanor ha detto... @ 28 settembre 2008 23:41

che bella immagine "mi scoppia da vivere" ^___^
il mercato a porta nolana....la pizza da tutino....:-Q___
questo ti fa capire quali sono le mie priorità e le mie regole :P

saluti..

Bk ha detto... @ 29 settembre 2008 09:09

@Sara: bè sarebbe anche ora!
@JLù: mitico Pino Daniele prima maniera, quando raccontava veramente Napoli.
@Maraptica: Porta Portese mi manca ma rimedierò presto.
@Eleanor: mi manca la pizza da tutino... devo rimediare?

Mirtilla ha detto... @ 29 settembre 2008 11:45

buon inizio settimana dolcezza ;)

digito ergo sum ha detto... @ 29 settembre 2008 12:37

eh, ma che bel post. sprizza sereNEZZA da ogni poro. un abbraccio

M!KA ha detto... @ 29 settembre 2008 13:24

Bentornato,BK! :)
Anche io, da buona terrona salentina, amo godere delle emozioni terraterra, di quelle da "popolo"..
Mi piace andare al mercato, e assaggiare ciò che si vende, perchè c'è sempre qualcuno che ti dice "assaggia!"
E poi adoro le mani di quei lavoratori.. mi piace guardare quelle dita, che han lavorato i campi, quelle stesse dita ora incartano ciò che mangerò oggi.. e capisco che, anche se è invisibile, c'è un filo che ci unisce tutti.. un abbraccio!

Bk ha detto... @ 29 settembre 2008 15:29

@Mirtilla: uau... mi piace dolcezza...
@Digito: grazie fratellone!
@M!KA: hai dipindo un quadro lo sai? :-D

calendula / trattalia ha detto... @ 29 settembre 2008 18:47

non avevo mai pensato al mercato grazie per lo spunto

Guernica ha detto... @ 29 settembre 2008 20:09

Che bello!:)
... Buona settimana!!!

desa ha detto... @ 30 settembre 2008 01:18

ehi sad brubru fish....
buonanotte :)

Bk ha detto... @ 30 settembre 2008 08:25

@Calendula: ma si figuri! Ora aspetto le foto del tuo mercato.
@Guernica: anche a te!
@Desa: se riesci a dormire sono contento!Fletcher17