martedì, marzo 30, 2010

Riflessi










E' un mondo diviso a metà...
e di solito preferisco la parte riflessa.
Forme più sfocate, colori più carichi,
tutto tratteggiato come in quadro.
C'è ma non ci puoi andare...
provi ad avvicinarti, ma tutto sfuma.
Provi a toccare, ma tutto si increspa.

Ciò che è... e ciò che mi sembra.
Riflessi continui, cercati e mirati.
Angolazioni sempre nuove, ma sempre riflessi.
Aldilà della luce, del quadro, del calore.
10 metri indietro "ad ammirare questa luna metallo
e quando suonano le sirene ci sembra quasi che canti il gallo"...
Le punte dei piedi sull'orlo del riflesso...
un passo indietro e mai uno avanti,
giri attorno e cerchi nuove istantanee, pennellate, luccichii.
C'è solo una cosa da fare...



9 commenti:

Irene ha detto... @ 31 marzo 2010 09:30

Pure io sono sempre stata affascinata dai riflessi e dalla nitidezza che riescono ad avere in certi momenti. Sembra, come hai detto tu, un altro mondo, più carico, in cui però non puoi andare.
Ciò che mi attrae di più però è quando il mondo si specchia in piccole porzioni e superfici, specialmente pozzanghere: pare quasi di sbirciare una relatà parallela da una finestrella segreta :)

bussola ha detto... @ 31 marzo 2010 09:41

bellissime foto... bellissimi testi

Bk ha detto... @ 31 marzo 2010 09:50

@Irene: le pozzanghere hanno il loro fascino... (una mia amica ne ha una mania!!) ma l'importante è non sostituirle alla realtà!!!
@Bussola: ma grazie!

Irene ha detto... @ 31 marzo 2010 09:56

Beh, questo è ovvio ;)

calendula ha detto... @ 31 marzo 2010 11:47

dai sei andato a pozzangherare??? o direttamente in un torrentello ??? io adoro pozzangherare.... quando piove mi metto gonna calzettoni e stivali impermeabili e pozzanghero di brutto....
a proposito di riflessi... ho un'amica che ne ha paura... non sopporta specchi e superfici marine... pensa che anche passare sopra i ponti la mette a disagio.... mi sono sempre chiesta come mai.....

Bk ha detto... @ 31 marzo 2010 12:36

@Irene: l'ovvio non è mai ovvio...
@Calendula: può essere che lei ha il problema opposto... vive solo di concreta realtà ed il resto la spaventa.

Irene ha detto... @ 31 marzo 2010 13:26

Certe volte sono fiduciosa, e penso che lo sia. Poi mi capita di scontrarmi con la realtà e mi rendo conto che non hai tutti i torti.
Tuttavia per me è "ovvio" non predere di vista la realtà, quindi, magari sbagliando, inizalmente pensoc he lo sia anche per gli altri.

Guernica ha detto... @ 10 aprile 2010 15:27

I riflessi hanno il loro, come dire? fascino...ma preferisco ciò che è tangibile!:)

Baol ha detto... @ 12 aprile 2010 14:35

Ciao Bk