mercoledì, gennaio 16, 2008

Le ali dell'idrovolante










Stasera ero seduto sul divano e lo guardavo.
"Vola" per casa mia da poco più di un anno,
allora fu un regalo inaspettato e forse uno
dei più belli che mi abbiano mai fatto.











Sono convinto che se tagliassi i fili che lo
sorreggono prenderebbe il volo.
E un giorno lo farò.
Ma per adesso è lì a farmi compagnia.
A ricordarmi che le ali ce le abbiamo tutti.
E che male che vada qualche specchio d'acqua
tranquillo su poggiarsi per far calmare la
bufera si trova sempre.

A volte capita di sentirmi un pò perso in
questo periodo...
ma mi ricordo di avere un paio d'ali
per volare via e i galleggianti per posarmi
se ce ne fosse bisogno.
Benzina quella non è mai mancata.

Credo che darò manetta tra poco.
E vado a farmi un giro.

22 commenti:

Higuerra ha detto... @ 16 gennaio 2008 02:47

ciao! non sai quanto piacere mi fa quello che hai scritto su di me.
a presto!!!

Bk ha detto... @ 16 gennaio 2008 09:04

@higuerra: ho scritto solo quello che pensavo! a presto Bk

Barbara ha detto... @ 16 gennaio 2008 09:30

Cerchiamo di lanciarci nel nostro viaggio, qualunque esso sia, con coraggio e convinzione e anche un po' di fiducia. Per chi sceglie l'idrovolante la fiducia in uno specchio d'acqua o in un paracadute funzionante, per chi corre, la fiducia in un buon (e purtroppo costoso) paio di scarpe da running.
Grazie per quello che hai scritto, un abbraccio. Tornerò presto.

Bk ha detto... @ 16 gennaio 2008 10:09

@barbara: grazie a te per essere passata e per le tue parole!
io invece sto commentando il tuo post! a presto Bk

Fragola ha detto... @ 16 gennaio 2008 11:18

Ormai è da un po' che galleggio. Comincio ad aver voglia di ricominciare a volare...
ciao

Bk ha detto... @ 16 gennaio 2008 12:22

@fragola: e che aspetti fragolina?
dai manetta e prendi velocità...

MARGY ha detto... @ 16 gennaio 2008 12:39

che bella questa metafora..

:)

piacere di "conoscerti" BK ! :)

mario ha detto... @ 16 gennaio 2008 14:23

meraviglioso quest post....
io ogni tanto lo spingo l'idrovolante....
forza bruno manetta e vola e se vuoi un po di spinta se t va ci sono io

Bk ha detto... @ 16 gennaio 2008 14:47

@margy: piacere tutto mio!
ti ho linkato...!
un bacio bk

Bk ha detto... @ 16 gennaio 2008 14:47

@mario: aspetto che torni amiketto!
poi ci facciamo un bel giro insieme!

Chiara* ha detto... @ 16 gennaio 2008 16:23

Post un pò malinconico..o sbaglio?
Sorridi ti ho aggiunto ai miei preferiti!!!!!
(e mastella culo si è dimesso!!!)

Spippy ha detto... @ 16 gennaio 2008 18:08

Dare manetta è un'espressione che non conosco. Ma poco importa.

Ciò che ti volevo dire è che il tuo aereoplanino mi ricorda tanto quello della Spada Nella Roccia. Quando Amleto prende in giro Mago Merlino il quale sosteneva che un giorno l'uomo avrebbe imparato a volare. E' un ricordo semplice questo che mi è venuto in mente, ma mi ha portato cmq su in alto tra le nuvole. Le ali le abbiamo, basta crederci e sbatterle un po' per spiccare il volo.

Marco ha detto... @ 16 gennaio 2008 19:16

Vola fratellino...vola...finalmente non solo io ti posso ammirare per quello ch sei...

Anonimo ha detto... @ 16 gennaio 2008 19:36

BRUNO VOLA E QUANDO VUOI UN PO' DI ENERGIA PASSA DA ME INTERNO TRE........

Bk ha detto... @ 16 gennaio 2008 19:56

@chiara: sorrido sempre e quel poco di malinconia la scarico in qualche post! Che bello il mio link sul tuo blog!

@spippy: dare manetta uguale accelerare... un bacio! bk

@marco: :-)

@Adele: certo zia! se non ci fossi tu...

Maurizia ha detto... @ 16 gennaio 2008 21:49

passo di qua per la prima volta e...che bel post!!!

Bk ha detto... @ 16 gennaio 2008 22:06

@maurizia: grazie! go ricambiato la visita e ti ho linkato.
Un bacio bk

Maurizia ha detto... @ 16 gennaio 2008 22:25

Ricambio anch'io!!!

Anonimo ha detto... @ 17 gennaio 2008 19:36

A volte siamo tristi senza motivo.Ci prende la malinconia. Per un ricordo felice che passa sopra la nostra testa e sembra che non lo si possa più afferrare.Forse ci sono cose che il tempo e la vita ci portano via come un aereoplano che parte e porta via qualcosa di noi. Lontano.Però succede anche il contrario... di catturare un pensiero felice e di poter ricominciare a volare. Come diceva Peter Pan... stringi un pensiero felice e lanciati. E se ti serve un po' di polvere di fata, sai quale 'campanellino' puoi suonare.
Un bacio
Mary

Sara ha detto... @ 17 gennaio 2008 20:12

Stai già volando,piccolo..TVB

rompina ha detto... @ 18 gennaio 2008 16:09

mi ricorda tanto l'idrovolante di Richard Bach...mai letto?

Bk ha detto... @ 18 gennaio 2008 22:32

@mary: me lo ricorderò... ricordatene anche tu però! un bacio Bk
@sara: anch'io!!!
@rompina: mi sfotti vero?
completa questa frase:
"quello che il bruko chiama la fine del mondo..."